Fragile,

come di delicato cristallo la mia materia,

sono polvere di stelle

tra le tue mani sporche di miseria.

Schegge infilate nei pensieri

le tue parole,

tagliano in due i segmenti

che legavano ogni bellezza al mio cuore.

Sono impresse nella tristezza del mio volto 

le tue mani,

avrebbero potuto accarezzarmi

darmi calore,

anziché sofferenza e dolore.

Adesso sono persa

e non più mi ritrovo,

non c’è alcuna gioia che accompagni

i miei giorni, le ore,

solo pezzi d’anima residui

tra le frattaglie del cuore.

 
1811346
Oggi
Ieri
Questa Settimana
Questo Mese
Totale
1554
4280
10388
89069
1811346

1.17%
4.00%
0.16%
0.10%
0.02%
94.54%

54 guests
no members

Your IP:18.232.55.175