13906635 1113310762045609 3628835967861378249 n
 

Folle d’amore

mi aggirai per i cortili delle tue stanze vuote,

bendati gli occhi

seguii la scia di olfatti

che non mi ricondussero però nelle tue alcove.

La stanza dei sospiri e dei silenzi

era stata saccheggiata,

e ora nel mio udire 

solo l’eco della dolcezza di gemiti d’amore

che al solo rievocarli

il loro barbaro potere mi devastava il cuore,

malato e stanco del suo peregrinare.

Così io

nuda e sconfitta

corsi ancora per secoli,

nutrita solo dal ricordo d’istanti

forse minuti

o poche ore.

Folle d’amore 

mi consumai la carne 

finché non ne divenne terra,

ma da quella terra bagnata e fertile

un giorno seppi 

che c’era nato un fiore.

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
2026098
Oggi
Ieri
Questa Settimana
Questo Mese
Totale
832
1807
9409
2639
2026098

1.15%
4.21%
0.16%
0.12%
0.03%
94.34%

29 guests
no members

Your IP:3.235.29.190