Lungo il viaggio

lungo e interminabile tra i tuoi respiri,

cieca seguo la scia che da te poi mi conduce.

Ebbra di tutto ciò che il tuo pensiero

di te poi ancora mi rammenta,

persa come il buio annega nella notte

confusa come la luce nell’aura del mattino,

bramosa di te

come la voglia delle vele di spiegarsi al vento

e nel vento navigare

e perdersi

nello sconfinato tormento di un’anima

che è di nuovo costretta

a naufragare

e a confondersi

nel mare.

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
2017854
Oggi
Ieri
Questa Settimana
Questo Mese
Totale
1165
4308
27897
99075
2017854

1.15%
4.21%
0.16%
0.12%
0.03%
94.34%

25 guests
no members

Your IP:3.235.74.184