12729302 1011551428888210 2828579328728014113 n
 

Nel sottosuolo

con umide vesti

logore di fatiche smodate,

scesi più in fondo del fondo

alla ricerca del mio cuore ormai infranto.

Come in un gioco di specchi frapposti

rimirai le tue facce confuse

taglienti

diverse

alternanti,

come maschere appese

mancanti.

Il tuo corpo presente

si arrende

alla paura vigliacca

l’offende!

Mentre io torno piano dal fondo

e mi perdo di nuovo nel vento,

lascio a te la mancanza

l’assenza

l’effimero vuoto

e il suo atroce sgomento.

1589750
Oggi
Ieri
Questa Settimana
Questo Mese
Totale
678
2449
26232
74054
1589750

1.19%
3.76%
0.17%
0.09%
0.02%
94.78%

47 guests
no members

Your IP:35.172.195.49