Che in me si nutre e in me soltanto si alimentache se si nutre...

cheinme

Che in me si nutre

e in me soltanto si alimentache se si nutre

poi si sazia

che se si sazia

della mia sola essenza si sostenta.

Che per il morso della fame soltanto 

mi tradisce

che se con brandelli di membra aggrovigliate

si sfinisce,

lì non c'è canto

né godimento alcuno

né delizia,

lì c'è soltanto carne consumata in silenzio

nel rigor della più austera mestizia.

© 2022 Your Company. All Rights Reserved. Designed By SaVaRiCa

Please publish modules in offcanvas position.