L'anima mia lambisce il tuo ardimento, del cuore mio frattaglia

Lanimamia

L'anima mia lambisce il tuo ardimento,

del cuore mio frattaglia

se al pensier tuo

io mi tormento.

Non ho più pelle

da farmi accarezzare,

e non ho braccia

che possano scaldare

di quel calore che non so dimenticare.

Nuda mi lasciasti,

e ho freddo.

Persa, 

e non più mi ritrovo.

Folle, 

e non più m'innamoro.

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
2316180
Oggi
Ieri
Questa Settimana
Questo Mese
Totale
1233
1797
16486
11142
2316180

Online (15 minutes ago):18
no members

Your IP:18.206.238.176

Sito ufficiale di Giovanna Politi, tutti i diritti sono riservati e i contenuti sono di proprietà dell'autrice.

E' pertanto vietata la riproduzione, anche parziale, senza esplicita richiesta alla stessa.
(Siae, sez.Olaf)

© 2020 Your Company. All Rights Reserved. Designed By SaVaRiCa