Ma tu di me che sai, se non ballammo abbracciati e stretti ai nostri corpi...

Ma tu di me che sai,

 

se non ballammo 

abbracciati e stretti ai nostri corpi

sotto un'incessante pioggia estiva

da cui non ci lasciammo mai bagnare?

Che sai di me,

se mai potei svegliarti al mattino 

dopo averti vegliato per una notte intera

e se mai potei sorprenderti in un tuo silenzio 

mentre fissavi altrove?

Che vuoi saperne dei miei baci e i miei sospiri

se non di quei pochi e rubati

istanti eterni in poche ore?

Ma tu di me che sai

se mai turbammo fino in fondo l'anima,

se poi fuggimmo prima che l'amore

ci dominasse il cuore?

E tu di me non sai

non so di te

e ancora mi tormento,

e un desiderio

muore.

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
2316168
Oggi
Ieri
Questa Settimana
Questo Mese
Totale
1221
1797
16486
11130
2316168

Online (15 minutes ago):23
no members

Your IP:18.206.238.176

Sito ufficiale di Giovanna Politi, tutti i diritti sono riservati e i contenuti sono di proprietà dell'autrice.

E' pertanto vietata la riproduzione, anche parziale, senza esplicita richiesta alla stessa.
(Siae, sez.Olaf)

© 2020 Your Company. All Rights Reserved. Designed By SaVaRiCa