Percepire i tuoi battiti senza sfiorare il tuo cuore, e tu i miei a sospetta distanza...

 
 

Percepire i tuoi battiti

senza sfiorare il tuo cuore,

e tu i miei a sospetta distanza

che annullata quasi

il mio respiro il tuo già respirava

in magica apnea 

dove il tuo potere ancora soggiogava,

sì che se tu fossi mare

nelle tue acque vorrei annegare,

e se tu fossi vento

io perdermi nel turbinio,

e bruciare tra le tue fiamme 

se fossi fuoco.

E se tu fossi morte, 

desiderarti

e morire.

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
2329282
Oggi
Ieri
Questa Settimana
Questo Mese
Totale
1368
2875
14335
24244
2329282

Online (15 minutes ago):20
no members

Your IP:3.226.97.214

Sito ufficiale di Giovanna Politi, tutti i diritti sono riservati e i contenuti sono di proprietà dell'autrice.

E' pertanto vietata la riproduzione, anche parziale, senza esplicita richiesta alla stessa.
(Siae, sez.Olaf)

© 2020 Your Company. All Rights Reserved. Designed By SaVaRiCa