Prigioni dell'anima tengono rinchiuso il nostro istinto...

Prigioni dell'anima

tengono rinchiuso il nostro istinto

che ripulsa ad ogni battito del cuore

sede delle convocazioni dell'amore,

che poi seduto oltre

sul quel gradino non saprà aspettare

anche se teme che rompendo le catene

potrebbe ferirsi e farsi male.

E intanto la polvere

ne offusca la luce,

ne ha già smorzato il colore

sbiadito l'immagine,

anestetizzato l'olfatto

cancellato l'odore...

ma quante volte si muore?

Io muoio tutte le volte

che vorrei mi respirassi accanto

quando il cinismo del mondo

scopro non ha privato la mia essenza d'incanto.

Quando la meraviglia

mi coglie all'improvviso

e il sangue rosso affluisce sul mio viso,

quando presa dal battito furente

ti sento presente

anche quando sei assente...

vorrei che fossi prepotente

e irriverente

e che mi portassi via

invece di lasciarmi in balia,

in balia di un mondo che

non conosce quanto t'amo

e quanto ancora forte io senta i tuo richiamo.

Ma se per vivere

bisogna rinunciare

io scelgo ancora di morire dentro cento volte

continuandoti ad amare.

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
2329259
Oggi
Ieri
Questa Settimana
Questo Mese
Totale
1345
2875
14312
24221
2329259

Online (15 minutes ago):25
no members

Your IP:3.226.97.214

Sito ufficiale di Giovanna Politi, tutti i diritti sono riservati e i contenuti sono di proprietà dell'autrice.

E' pertanto vietata la riproduzione, anche parziale, senza esplicita richiesta alla stessa.
(Siae, sez.Olaf)

© 2020 Your Company. All Rights Reserved. Designed By SaVaRiCa